Dall’oculista

– Dutore, nun riescio più a vedé la televisió – Sente l’aradio

Filosofia spiccia

‘Pena fenisci da tajate j ogni, te ‘corgi che te servivane. [via anconanostra.com]

Le castagnole di Daniele Tombolini

Di pochi giorni fa. L’arbitro Daniele Tombolini è al bar della stazione di Ancona, in attesa del treno che lo porterà a Milano per alcuni impegni televisivi. Mentre sorseggia il suo cappuccino giunge un uomo che, vassoio alla mano, argomenta: “Per fa le castagnole è meio non mettece el struto, perchè la castagnola s’imbumbisce“.

Setembre

Setembre: l’uva è fatta, i fighi pende. [Ascolta]

Falascheto

Diceva Falascheto, che nun pudeva fa discorzi storti: “Mejo puzà da vivi che da morti”.